Home
/
CONSIGLI D'ARREDO E IDEE PER LA CASA
Precedente

Come pulire il tappeto con il bicarbonato

Come pulire il tappeto con il bicarbonato

Un tappeto è sempre un elemento d’arredo che porta calore e personalità nella stanza, che sia la sala o il bagno, oltre ad essere utile per proteggere pavimenti delicati, come quelli in cotto nelle vecchie case di una volta, o i parquet in legni belli ma a rischio graffio.
Ma come assicurarsi di tenerli sempre puliti e brillanti? Un trucco sempre molto efficace è pulire il tappeto con il bicarbonato di sodio: un rimedio facile ed efficace, che rispetta i tessuti e poco dispendioso.


SCOPRI LA COLLEZIONE DI TAPPETI D'ARREDO DI LISOLASTORE? ECCO ALCUNI SUGGERIMENTI PER TE

   
   

 Tappeto Arredo in Fantasia Geometrica - Amir

 

 Tappeto Arredo in Jacquard - Garden City

 

Bicarbonato di sodio non disinfetta, ma smacchia e elimina i cattivi odori

Il bicarbonato è uno dei più noti rimedi naturali per pulire i tappeti, i pavimenti, e i tessuti. Sciolto in acqua, il bicarbonato di sodio dà una soluzione alcalina delicata, efficace per neutralizzare i cattivi odori e le muffe, soprattutto se vi si abbina succo di limone o aceto di vino bianco. 

Tuttavia, a differenza di quanto si crede, il bicarbonato di sodio non disinfetta e non elimina germi e batteri, per disinfettare il tappeto è meglio ricorrere alla candeggina, al percarbonato o all’acqua ossigenata. 

Unendosi all’acqua, il bicarbonato libera anidride carbonica, dando il via alla tipica schiuma effervescente che tutti conosciamo: l’azione meccanica dell’anidride carbonica è ciò che ha reso tanto famoso il bicarbonato come rimedio naturale per rimuovere lo sporco, poiché porta in superficie le particelle, mobilitando e ammorbidendo la macchia. 

Come pulire i tappeti a secco: bicarbonato e sale

Tenere i tappeti puliti ogni settimana è molto importante per una buona igiene domestica, perché nelle fibre del tessuto si accumula una gran quantità di polvere. Il più delle volte è sufficiente una buona passata di aspirapolvere su entrambi i lati del tappeto (prima si pulisce il retro, poi la parte calpestabile) per rimuovere il grosso dello sporco e, ogni tanto, sbatterlo all’aria aperta, avendo cura di non inalare le polveri liberate (indossare una mascherina può essere un’ottima idea). 

Ma cosa fare quando si forma una macchia sul tappeto

La prima cosa da fare è eliminare il grosso dello sporco. In caso di liquido o sostanza viscosa, buttarvi sopra del sale grosso o dell’amido di mais per assorbire il più possibile la macchia. Rimosso con un panno secco o con carta assorbente lo sporco, potete spargere il bicarbonato di sodio direttamente sulla macchia. 

Lasciate agire per qualche ora e poi usate l'aspirapolvere o una spazzola e strofinate con attenzione il tappeto. 

Bicarbonato e aceto di vino bianco

Se il lavaggio a secco non è sufficiente, potete provare con una soluzione di acqua calda, aceto di vino bianco e bicarbonato: con uno spruzzino, distribuite sulla macchia la soluzione e lasciate agire. Dopodiché, strofinate la macchia con una spazzola. 

Potete provare anche a creare una pasta sbiancante unendo bicarbonato e succo di limone, ma fate attenzione a non usare questo composto acido su tessuti o materiali delicati. 

Lascia un commento
I Commenti verranno approvati prima di essere pubblicati
Come togliere le macchie di melograno dalla tovaglia
Come togliere le macchie di melograno dalla tovaglia
Di Giorgia Sbardellati16 novembre 2022 3 Minuti di lettura
Leggi di più
Centrotavola autunnale
Centrotavola autunnale: idee fai da te creative
Di Giorgia Sbardellati2 novembre 2022 4 Minuti di lettura
Leggi di più
Porta l'autunno in tavola
Porta l'autunno in tavola
Di Giorgia Sbardellati27 ottobre 2022 3 Minuti di lettura
Leggi di più
Macchie di vino rosso sulla tovaglia
Cinque rimedi della nonna per togliere le macchie di vino rosso
Di Giorgia Sbardellati20 ottobre 2022 3 Minuti di lettura
Leggi di più

Grazie per l'iscrizione